La "scoperta" della continuità delle condizioni esistenziali e psicopatologiche