L'elemento comune alla narrazione del mistero e dell'orrore è la predilezione per la tenebra, con alcune eccezioni, come "Il giro di vito" di Henry James, in cui gli spettri irrompono a mezzodì. Nell'antica Greci in effetti, il momento del manifestarsi del soprannaturale era il meriggio. In seguito l'orrore si trasferì alla mezzanotte, e la trasformazione può essere messa in rapporto con l'avvento del Cristianesimo, ma anche con l'invenzione dell'oroolgio.

Fantasmi a mezzogiorno / Scarpelli, Giacomo. - In: APERTURE. - ISSN 2037-2558. - 3:(1997), pp. 73-78.

Fantasmi a mezzogiorno

Giacomo SCARPELLI
1997

Abstract

L'elemento comune alla narrazione del mistero e dell'orrore è la predilezione per la tenebra, con alcune eccezioni, come "Il giro di vito" di Henry James, in cui gli spettri irrompono a mezzodì. Nell'antica Greci in effetti, il momento del manifestarsi del soprannaturale era il meriggio. In seguito l'orrore si trasferì alla mezzanotte, e la trasformazione può essere messa in rapporto con l'avvento del Cristianesimo, ma anche con l'invenzione dell'oroolgio.
3
73
78
Fantasmi a mezzogiorno / Scarpelli, Giacomo. - In: APERTURE. - ISSN 2037-2558. - 3:(1997), pp. 73-78.
Scarpelli, Giacomo
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

Licenza Creative Commons
I metadati presenti in IRIS UNIMORE sono rilasciati con licenza Creative Commons CC0 1.0 Universal, mentre i file delle pubblicazioni sono rilasciati con licenza Attribuzione 4.0 Internazionale (CC BY 4.0), salvo diversa indicazione.
In caso di violazione di copyright, contattare Supporto Iris

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11380/1169689
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact