Su due denti di narvalo (Monodon monoceros L. 1758) del Museo di Zoologia e Anatomia comparata dell’Università di Modena.