Il 26 giugno del 2017 è entrato in vigore il nuovo regolamento dell’Unione Europea sulle insolvenze transfrontaliere che ha modificato il regolamento originario del 2000 e lo ha “rifuso” in un nuovo testo. Il Regolamento, così come quello originario, contiene prevalentemente norme di carattere internazionalprivatistico e sulla giurisdizione, necessarie per coordinare le procedure di insolvenza aperte negli Stati membri, in base alle rispettive leggi nazionali. A tale riguardo, il diritto fallimentare italiano, attualmente disciplinato dalla Legge Fallimentare del 1942, più volte modificata , è in procinto di subire una profonda trasformazione, sulla base di una recente legge delega che mira a riscriverne i principi di fondo, anche tenendo conto delle esperienze di altri Stati membri . Nelle pagine seguenti, verranno affrontate le principali questioni relative all’intreccio tra il Regolamento Insolvenze Transfrontaliere e il diritto fallimentare italiano alla luce della Delega, con riguardo esclusivamente ai debitori – società (escludendo, quindi, dalla nostra attenzione i debitori persone fisiche).

Il Regolamento sulle insolvenze transfrontaliere e la delega italiana sulla crisi d’impresa: riflessioni sul rapporto tra la riforma italiana dell’insolvenza e il diritto dell’Unione Europea / Mucciarelli, F. M.. - In: RIVISTA DELLE SOCIETA'. - ISSN 0035-6018. - 63:4(2018), pp. 891-918.

Il Regolamento sulle insolvenze transfrontaliere e la delega italiana sulla crisi d’impresa: riflessioni sul rapporto tra la riforma italiana dell’insolvenza e il diritto dell’Unione Europea

F. M. Mucciarelli
2018

Abstract

Il 26 giugno del 2017 è entrato in vigore il nuovo regolamento dell’Unione Europea sulle insolvenze transfrontaliere che ha modificato il regolamento originario del 2000 e lo ha “rifuso” in un nuovo testo. Il Regolamento, così come quello originario, contiene prevalentemente norme di carattere internazionalprivatistico e sulla giurisdizione, necessarie per coordinare le procedure di insolvenza aperte negli Stati membri, in base alle rispettive leggi nazionali. A tale riguardo, il diritto fallimentare italiano, attualmente disciplinato dalla Legge Fallimentare del 1942, più volte modificata , è in procinto di subire una profonda trasformazione, sulla base di una recente legge delega che mira a riscriverne i principi di fondo, anche tenendo conto delle esperienze di altri Stati membri . Nelle pagine seguenti, verranno affrontate le principali questioni relative all’intreccio tra il Regolamento Insolvenze Transfrontaliere e il diritto fallimentare italiano alla luce della Delega, con riguardo esclusivamente ai debitori – società (escludendo, quindi, dalla nostra attenzione i debitori persone fisiche).
ott-2018
63
4
891
918
Il Regolamento sulle insolvenze transfrontaliere e la delega italiana sulla crisi d’impresa: riflessioni sul rapporto tra la riforma italiana dell’insolvenza e il diritto dell’Unione Europea / Mucciarelli, F. M.. - In: RIVISTA DELLE SOCIETA'. - ISSN 0035-6018. - 63:4(2018), pp. 891-918.
Mucciarelli, F. M.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Mucciarelli Regolamento insolvenze transfrontaliere e riforma [2018].pdf

non disponibili

Tipologia: Versione dell'editore (versione pubblicata)
Dimensione 5.28 MB
Formato Adobe PDF
5.28 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

Licenza Creative Commons
I metadati presenti in IRIS UNIMORE sono rilasciati con licenza Creative Commons CC0 1.0 Universal, mentre i file delle pubblicazioni sono rilasciati con licenza Attribuzione 4.0 Internazionale (CC BY 4.0), salvo diversa indicazione.
In caso di violazione di copyright, contattare Supporto Iris

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11380/1167018
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact