1. Una premessa quasi personale. – 2. La scienza penale come mera tecnica o come disciplina teorico-critica orientata alla riduzione del male? – 3. Tesi (Pulitanò, Ferrajoli) che si oppongono alla scientificità del garantismo o al riconoscimento della dogmatica come sapere fattualmente verificabile o che persegua finalità (non solo scientifico-ricostruttive). – 4. Contro il normativismo integrale e la separatezza incomunicabile dei paradigmi scientifici. – 5. Perché la realtà dialoga con le norme e le può delegittimare. – 6. La realtà della pena come messa in crisi della scienza. – 7. La fragilità della costruzione garantista di fronte alla democrazia penale del populismo. – 8. Un arte abyecto. Un’arte schifosa? – 9. Il modello post-riparatorio della pena e il sentimento critico (la “compassione”) come strumento conoscitivo della penalità.

Massimo Pavarini e la scienza penale. Ovvero, sul valore conoscitivo dell’antimoderno sentimento della compassione applicato allo studio della questione criminale / Donini, Massimo. - In: STUDI SULLA QUESTIONE CRIMINALE. - ISSN 1828-4973. - (2017), pp. 39-60. [10.7383/87652]

Massimo Pavarini e la scienza penale. Ovvero, sul valore conoscitivo dell’antimoderno sentimento della compassione applicato allo studio della questione criminale

massimo donini
2017

Abstract

1. Una premessa quasi personale. – 2. La scienza penale come mera tecnica o come disciplina teorico-critica orientata alla riduzione del male? – 3. Tesi (Pulitanò, Ferrajoli) che si oppongono alla scientificità del garantismo o al riconoscimento della dogmatica come sapere fattualmente verificabile o che persegua finalità (non solo scientifico-ricostruttive). – 4. Contro il normativismo integrale e la separatezza incomunicabile dei paradigmi scientifici. – 5. Perché la realtà dialoga con le norme e le può delegittimare. – 6. La realtà della pena come messa in crisi della scienza. – 7. La fragilità della costruzione garantista di fronte alla democrazia penale del populismo. – 8. Un arte abyecto. Un’arte schifosa? – 9. Il modello post-riparatorio della pena e il sentimento critico (la “compassione”) come strumento conoscitivo della penalità.
39
60
Massimo Pavarini e la scienza penale. Ovvero, sul valore conoscitivo dell’antimoderno sentimento della compassione applicato allo studio della questione criminale / Donini, Massimo. - In: STUDI SULLA QUESTIONE CRIMINALE. - ISSN 1828-4973. - (2017), pp. 39-60. [10.7383/87652]
Donini, Massimo
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

Licenza Creative Commons
I metadati presenti in IRIS UNIMORE sono rilasciati con licenza Creative Commons CC0 1.0 Universal, mentre i file delle pubblicazioni sono rilasciati con licenza Attribuzione 4.0 Internazionale (CC BY 4.0), salvo diversa indicazione.
In caso di violazione di copyright, contattare Supporto Iris

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11380/1163568
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus 1
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact