Calcificazioni arteriose mammarie e calcificazioni coronariche: Un "link" comune con la malattia aterosclerotica subclinica?