Prijedor, Bosnia. Making Sense of Emptiness. Un workshop, e una prima analisi etnosemiotica, negli spazi urbani del post-conflitto