Tra politica e linguistica. Genere grammaticale e ruoli istituzionali