Il Presidente dell’Areios Pagos si inserisce nel dialogo tra le Corti con un’esternazione relativa al referendum del 5 giugno 2015 sul piano proposto dalle istituzioni internazionali