Nelle collezioni del Museo Archeologico Nazionale di Parma tra i reperti litici di età romana figurano anche tre oggetti recuperati a Fornovo Taro o nelle sue adiacenze diversi per contesto di ritrovamento e destinazione d’uso, di cui si è analizzata la pietra ai fini di determinarne la provenienza e le possibili rotte commerciali. In particolare sono stati presi in esame:- una epigrafe frammentaria (n.inv. L 49), databile al II secolo d.C., già murata in uno dei pilastri della Pieve ed entrata a far parte delle collezioni museali nel 18671; - una piccola scultura raffigurante Afrodite accovacciata secondo il modello dello scultore ellenistico Doidalsas (n.inv. MANPr 31963), recuperata negli anni Ottanta del secolo scorso al margine occidentale di Piazza IV Novembre, databile ai primi decenni sempre del II secolo d.C.2; - una base di colonna (mancante di n.inv. e abbreviata con la sigla BCG), recuperata nel 1980 a Roncolungo di Sivizzano tra i materiali accatastati ai margini della strada statale dal proprietario del terreno in attesa di disfarsene.

Reperti lapidei di età romana rinvenuti a Fornovo Taro: provenienza e circolazione / Tirelli, Giulia; Catarsi, M.; Lugli, Stefano; Pallante, P.; Selmo, E.. - STAMPA. - 4:(2015), pp. 154-157.

Reperti lapidei di età romana rinvenuti a Fornovo Taro: provenienza e circolazione

TIRELLI, GIULIA;LUGLI, Stefano;
2015

Abstract

Nelle collezioni del Museo Archeologico Nazionale di Parma tra i reperti litici di età romana figurano anche tre oggetti recuperati a Fornovo Taro o nelle sue adiacenze diversi per contesto di ritrovamento e destinazione d’uso, di cui si è analizzata la pietra ai fini di determinarne la provenienza e le possibili rotte commerciali. In particolare sono stati presi in esame:- una epigrafe frammentaria (n.inv. L 49), databile al II secolo d.C., già murata in uno dei pilastri della Pieve ed entrata a far parte delle collezioni museali nel 18671; - una piccola scultura raffigurante Afrodite accovacciata secondo il modello dello scultore ellenistico Doidalsas (n.inv. MANPr 31963), recuperata negli anni Ottanta del secolo scorso al margine occidentale di Piazza IV Novembre, databile ai primi decenni sempre del II secolo d.C.2; - una base di colonna (mancante di n.inv. e abbreviata con la sigla BCG), recuperata nel 1980 a Roncolungo di Sivizzano tra i materiali accatastati ai margini della strada statale dal proprietario del terreno in attesa di disfarsene.
Da Forum Novum a Fornovo Taro : archeologia, arte e storia di un territorio
Catarsi, M.
9788890206795
Studio Guidotti
ITA
Reperti lapidei di età romana rinvenuti a Fornovo Taro: provenienza e circolazione / Tirelli, Giulia; Catarsi, M.; Lugli, Stefano; Pallante, P.; Selmo, E.. - STAMPA. - 4:(2015), pp. 154-157.
Tirelli, Giulia; Catarsi, M.; Lugli, Stefano; Pallante, P.; Selmo, E.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Tirelli et al 2015 proof.pdf

accesso aperto

Descrizione: pdf
Tipologia: Post-print dell'autore (bozza post referaggio)
Dimensione 840.52 kB
Formato Adobe PDF
840.52 kB Adobe PDF Visualizza/Apri
Tirelli et al 2015.pdf

non disponibili

Descrizione: pdf
Tipologia: Versione dell'editore (versione pubblicata)
Dimensione 5.41 MB
Formato Adobe PDF
5.41 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

Licenza Creative Commons
I metadati presenti in IRIS UNIMORE sono rilasciati con licenza Creative Commons CC0 1.0 Universal, mentre i file delle pubblicazioni sono rilasciati con licenza Attribuzione 4.0 Internazionale (CC BY 4.0), salvo diversa indicazione.
In caso di violazione di copyright, contattare Supporto Iris

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11380/1122203
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact