Il progetto di riqualificazione riguarda villa Cuoghi – Vignocchi, sede attuale del Municipio di Fiorano Modenese in Piazza Ciro Menotti. Nata nel 1850 come villa privata, venne acquistata nel 1929 dal Comune. Al momento dell’acquisto la proprietà Cuoghi – Vignocchi era composta dalla villa padronale, terreni e giardini, nei quali venne ricavata la piazza intitolata a Ciro Menotti, eroe risorgimentale. Successivamente, nel 1939 la villa venne ampliata con una nuova ala verso nord e con una torretta e venne inaugurata come sede del Municipio, funzione attualmente mantenuta.L’applicazione dell’analisi LCA al progetto di riqualificazione in esame ha come obiettivo la valutazione dell’impatto ambientale del progetto di ristrutturazione. L’unità funzionale è il sistema edificio nell’arco di tempo che intercorre dalla sua costruzione fino alla sua dismissione finale, considerandone la riqualificazione. Si ipotizza che la riqualificazione avvenga nell’anno 2013 e si considera un tempo di vita utile dell’edificio riqualificato di 100 anni. L’analisi preliminare degli impatti eseguita col metodo IMPACT 2002+ opportunamente modificato per garantire una maggiore rappresentatività del sistema studiato è stata eseguita considerando indicatori culturali allo scopo di considerare i vantaggi che possono provenire dalla riqualificazione di un edificio. Sono stati inseriti indicatori come il Valore culturale, che ha come variabili di riferimento (substances) l’età dell’edificio, la testimonianza storica e il valore estetico, il Benessere umano, la Funzione e il Valore urbano. Dall’analisi, tali categorie emergono come vantaggi ambientali (segno negativo). Si nota inoltre un vantaggio ambientale nella categoria di danno Respiratory organics dovuto all’uso dei materiali funzionalizzati che abbattono sostanze inquinanti quali NOx e VOC. Il danno ambientale maggiore è dato dalla fase d’uso, in particolare dall’energia necessaria al riscaldamento invernale (510,74Pt) e dall’energia elettrica per l’illuminazione artificiale (127,73 Pt ). Il danno totale vale 1069,8 Pt

Analisi LCA della riqualificazione del Municipio di Fiorano Modenese – Modena / Pini, Martina; Ferrari, Anna Maria; Marinelli, Simona; Neri, Paolo; Siligardi, Cristina; Riccardi, Maria Pia; Settembre Blundo, Davide. - (2014). ((Intervento presentato al convegno Salone del Restauro tenutosi a Ferrara nel 28 Marzo 2014.

Analisi LCA della riqualificazione del Municipio di Fiorano Modenese – Modena

PINI, MARTINA;FERRARI, Anna Maria;Marinelli, Simona;SILIGARDI, Cristina;
2014

Abstract

Il progetto di riqualificazione riguarda villa Cuoghi – Vignocchi, sede attuale del Municipio di Fiorano Modenese in Piazza Ciro Menotti. Nata nel 1850 come villa privata, venne acquistata nel 1929 dal Comune. Al momento dell’acquisto la proprietà Cuoghi – Vignocchi era composta dalla villa padronale, terreni e giardini, nei quali venne ricavata la piazza intitolata a Ciro Menotti, eroe risorgimentale. Successivamente, nel 1939 la villa venne ampliata con una nuova ala verso nord e con una torretta e venne inaugurata come sede del Municipio, funzione attualmente mantenuta.L’applicazione dell’analisi LCA al progetto di riqualificazione in esame ha come obiettivo la valutazione dell’impatto ambientale del progetto di ristrutturazione. L’unità funzionale è il sistema edificio nell’arco di tempo che intercorre dalla sua costruzione fino alla sua dismissione finale, considerandone la riqualificazione. Si ipotizza che la riqualificazione avvenga nell’anno 2013 e si considera un tempo di vita utile dell’edificio riqualificato di 100 anni. L’analisi preliminare degli impatti eseguita col metodo IMPACT 2002+ opportunamente modificato per garantire una maggiore rappresentatività del sistema studiato è stata eseguita considerando indicatori culturali allo scopo di considerare i vantaggi che possono provenire dalla riqualificazione di un edificio. Sono stati inseriti indicatori come il Valore culturale, che ha come variabili di riferimento (substances) l’età dell’edificio, la testimonianza storica e il valore estetico, il Benessere umano, la Funzione e il Valore urbano. Dall’analisi, tali categorie emergono come vantaggi ambientali (segno negativo). Si nota inoltre un vantaggio ambientale nella categoria di danno Respiratory organics dovuto all’uso dei materiali funzionalizzati che abbattono sostanze inquinanti quali NOx e VOC. Il danno ambientale maggiore è dato dalla fase d’uso, in particolare dall’energia necessaria al riscaldamento invernale (510,74Pt) e dall’energia elettrica per l’illuminazione artificiale (127,73 Pt ). Il danno totale vale 1069,8 Pt
Salone del Restauro
Ferrara
28 Marzo 2014
Pini, Martina; Ferrari, Anna Maria; Marinelli, Simona; Neri, Paolo; Siligardi, Cristina; Riccardi, Maria Pia; Settembre Blundo, Davide
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

Licenza Creative Commons
I metadati presenti in IRIS UNIMORE sono rilasciati con licenza Creative Commons CC0 1.0 Universal, mentre i file delle pubblicazioni sono rilasciati con licenza Attribuzione 4.0 Internazionale (CC BY 4.0), salvo diversa indicazione.
In caso di violazione di copyright, contattare Supporto Iris

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11380/1121928
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact