Scopo La crisi economica e la successiva recessione hanno causato tagli all’occupazione su scala mondiale. L’incertezza per la perdita del lavoro e le condizioni lavorative precarie sono stati individuati come determinanti negativi per la salute mentale. Il nostro obiettivo è stato quello analizzare l’impatto della disoccupazione sulla salute mentale nella provincia di Modena (colpita oltre che dalla crisi economica anche dal terremoto del 2012), e se questo si sia stato più importante nelle zone interessate dal sisma. Metodi Sono stati utilizzati i dati di due indagini sulle condizioni socio-economiche delle famiglie residenti: ICESmo2 (2006) e ICESmo3 (2012) confrontati con osservazioni su base nazionale (ISTAT 2014). Per la valutazione degli effetti della crisi economica sulla salute mentale locale sono stati utilizzati microdati ricavati dal Sistema Informativo del Dipartimento di Salute Mentale e Dipendenze Patologiche dell’AUSL di Modena. Risultati Nel 2012 la provincia ha mostrato di risentire molto della crisi con effetti significativi in termini di tassi di disoccupazione e riduzione del reddito. Sebbene l’indice di salute fisica nella provincia di Modena sia rimasto stabile, l’indice di salute mentale è diminuito più della media nazionale. Gli effetti della crisi economica sulla salute mentale in termini di utilizzo dei Servizi Sanitari hanno mostrato una maggior frequenza di sintomatologia depressiva e dell’utilizzo di psicofarmaci; in particolare una situazione di “non lavoro” è stata associata a sintomi depressivi più evidenti. Inoltre, l’effetto del terremoto sembra aver ulteriormente indebolito gli indici di salute mentale come variabile addizionale e indipendente. Conclusioni Entrambe le analisi hanno confermato l’impatto negativo della crisi sulla condizione di benessere psicologico. I dati locali hanno evidenziato come tale effetto sia stato più accentuato nella provincia di Modena rispetto alla media nazionale con un conseguente aumento della domanda di Servizi di Salute Mentale. Segnaliamo dunque l’importanza di politiche di sostegno per la salute mentale soprattutto in tempi di crisi e l’utilità di progetti di inserimento lavorativo per soggetti con disagio psichico.

L'impatto di politiche attive di salute mentale in tempi di crisi economica: il caso di Modena / Addabbo, Tindara; Mungai, Francesco; Sarti, Elena; Starace, Fabrizio. - In: RIVISTA SPERIMENTALE DI FRENIATRIA. - ISSN 1129-6437. - STAMPA. - CXL (1):(2016), pp. 53-63.

L'impatto di politiche attive di salute mentale in tempi di crisi economica: il caso di Modena

ADDABBO, Tindara;SARTI, ELENA;
2016

Abstract

Scopo La crisi economica e la successiva recessione hanno causato tagli all’occupazione su scala mondiale. L’incertezza per la perdita del lavoro e le condizioni lavorative precarie sono stati individuati come determinanti negativi per la salute mentale. Il nostro obiettivo è stato quello analizzare l’impatto della disoccupazione sulla salute mentale nella provincia di Modena (colpita oltre che dalla crisi economica anche dal terremoto del 2012), e se questo si sia stato più importante nelle zone interessate dal sisma. Metodi Sono stati utilizzati i dati di due indagini sulle condizioni socio-economiche delle famiglie residenti: ICESmo2 (2006) e ICESmo3 (2012) confrontati con osservazioni su base nazionale (ISTAT 2014). Per la valutazione degli effetti della crisi economica sulla salute mentale locale sono stati utilizzati microdati ricavati dal Sistema Informativo del Dipartimento di Salute Mentale e Dipendenze Patologiche dell’AUSL di Modena. Risultati Nel 2012 la provincia ha mostrato di risentire molto della crisi con effetti significativi in termini di tassi di disoccupazione e riduzione del reddito. Sebbene l’indice di salute fisica nella provincia di Modena sia rimasto stabile, l’indice di salute mentale è diminuito più della media nazionale. Gli effetti della crisi economica sulla salute mentale in termini di utilizzo dei Servizi Sanitari hanno mostrato una maggior frequenza di sintomatologia depressiva e dell’utilizzo di psicofarmaci; in particolare una situazione di “non lavoro” è stata associata a sintomi depressivi più evidenti. Inoltre, l’effetto del terremoto sembra aver ulteriormente indebolito gli indici di salute mentale come variabile addizionale e indipendente. Conclusioni Entrambe le analisi hanno confermato l’impatto negativo della crisi sulla condizione di benessere psicologico. I dati locali hanno evidenziato come tale effetto sia stato più accentuato nella provincia di Modena rispetto alla media nazionale con un conseguente aumento della domanda di Servizi di Salute Mentale. Segnaliamo dunque l’importanza di politiche di sostegno per la salute mentale soprattutto in tempi di crisi e l’utilità di progetti di inserimento lavorativo per soggetti con disagio psichico.
CXL (1)
53
63
L'impatto di politiche attive di salute mentale in tempi di crisi economica: il caso di Modena / Addabbo, Tindara; Mungai, Francesco; Sarti, Elena; Starace, Fabrizio. - In: RIVISTA SPERIMENTALE DI FRENIATRIA. - ISSN 1129-6437. - STAMPA. - CXL (1):(2016), pp. 53-63.
Addabbo, Tindara; Mungai, Francesco; Sarti, Elena; Starace, Fabrizio
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Articolo Freniatria 2016.pdf

non disponibili

Descrizione: Articolo su rivista
Tipologia: Versione dell'editore (versione pubblicata)
Dimensione 904.25 kB
Formato Adobe PDF
904.25 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

Licenza Creative Commons
I metadati presenti in IRIS UNIMORE sono rilasciati con licenza Creative Commons CC0 1.0 Universal, mentre i file delle pubblicazioni sono rilasciati con licenza Attribuzione 4.0 Internazionale (CC BY 4.0), salvo diversa indicazione.
In caso di violazione di copyright, contattare Supporto Iris

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11380/1102734
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact