L’Università, il terremoto e la comunità