La razza come «strumento diagnostico»