Soggetto vivente. Un confronto con la "filosofia dell'animalità"