Politica e "romance". D'Annunzio nell'universo shakespeariano