La legge aurea della democrazia costituzionale