Leopardi, la compagnia dell'industria e la scomparsa del pubblico