Il fenotipo e l’ambiente materno sono noti essere importanti fattori in grado di influenzare il fenotipo dei discendenti. Tuttavia, poco si sa del loro ruolo nell’influenzare la tolleranza termica della prole. Abbiamo utilizzato il polichete marino Ophryotrocha labronica (Annelida: Dorvilleidae) per 1) studiare l’effetto che la temperatura ambientale materna ha sulle risposte di tolleranza termica dei discendenti, 2) stabilire se questo effetto è mantenuto anche nella fase adulta dei discendenti, e 3) valutare il ruolo dello stadio di sviluppo pre-zigotico dei discendenti nel definire il risultato dell’effetto materno. Abbiamo misurato i limiti di tolleranza termica superiori e inferiori di individui adulti acclimatati a 18 °C o 30 °C, le cui madri erano state fatte crescere a 24 °C e, al raggiungimento della maturità sessuale, erano state esposte a 18 °C o 30 °C sia ad uno stadio precoce che uno tardivo dell’oogenesi. Quando la temperatura materna e quella della prole differiva e l’esposizione da 24 °C a 18 °C o 30 °C avveniva ad uno stadio precoce dell’oogenesi, venivano prodotti discendenti più resistenti sia al freddo che al caldo, suggerendo l’esistenza di un effetto materno di tipo “anticipatorio” innescato dal segnale termico sperimentato dalle madri. Al contrario, quando le madri sperimentavano la variazione termica in una fase più tardiva dell’oogenesi, la tolleranza termica dei discendenti si riduceva (rispetto a quanto osservato quando temperatura materna e della prole si eguagliavano). L’esistenza di limiti nella trasmissione del segnale materno nel corso dello sviluppo pre-zigotico potrebbe spiegare quest’ultimo risultato. Infine, l’influenza materna è stata mantenuta fino allo stadio adulto dei discendenti. Per la prima volta in una specie marina, abbiamo dimostrato l’esistenza di plasticità trans-generazionale nella tolleranza termica. I nostri risultati sono importanti per migliorare la comprensione delle strategie evolute dalle specie in ambienti termicamente fluttuanti e sono utili nel definire le risposte degli organismi nei confronti dell’inasprimento delle variazioni termiche in conseguenza ai cambiamenti climatici.

Plasticità trans-generazionale della tolleranza termica nel polichete Ophryotrocha labronica (Annelida: Dorvilleidae) / MASSAMBA N'SIALA, Gloria; Simonini, Roberto; Prevedelli, Daniela. - In: ATTI DELLA SOCIETÀ DEI NATURALISTI E MATEMATICI DI MODENA. - ISSN 0365-7027. - STAMPA. - CXLIV:(2013), pp. 158-158. ((Intervento presentato al convegno 74° Congresso Nazionale dell’Unione Zoologica Italiana tenutosi a Modena nel 30 settembre - 3 ottobre 2013.

Plasticità trans-generazionale della tolleranza termica nel polichete Ophryotrocha labronica (Annelida: Dorvilleidae)

MASSAMBA N'SIALA, Gloria;SIMONINI, Roberto;PREVEDELLI, Daniela
2013

Abstract

Il fenotipo e l’ambiente materno sono noti essere importanti fattori in grado di influenzare il fenotipo dei discendenti. Tuttavia, poco si sa del loro ruolo nell’influenzare la tolleranza termica della prole. Abbiamo utilizzato il polichete marino Ophryotrocha labronica (Annelida: Dorvilleidae) per 1) studiare l’effetto che la temperatura ambientale materna ha sulle risposte di tolleranza termica dei discendenti, 2) stabilire se questo effetto è mantenuto anche nella fase adulta dei discendenti, e 3) valutare il ruolo dello stadio di sviluppo pre-zigotico dei discendenti nel definire il risultato dell’effetto materno. Abbiamo misurato i limiti di tolleranza termica superiori e inferiori di individui adulti acclimatati a 18 °C o 30 °C, le cui madri erano state fatte crescere a 24 °C e, al raggiungimento della maturità sessuale, erano state esposte a 18 °C o 30 °C sia ad uno stadio precoce che uno tardivo dell’oogenesi. Quando la temperatura materna e quella della prole differiva e l’esposizione da 24 °C a 18 °C o 30 °C avveniva ad uno stadio precoce dell’oogenesi, venivano prodotti discendenti più resistenti sia al freddo che al caldo, suggerendo l’esistenza di un effetto materno di tipo “anticipatorio” innescato dal segnale termico sperimentato dalle madri. Al contrario, quando le madri sperimentavano la variazione termica in una fase più tardiva dell’oogenesi, la tolleranza termica dei discendenti si riduceva (rispetto a quanto osservato quando temperatura materna e della prole si eguagliavano). L’esistenza di limiti nella trasmissione del segnale materno nel corso dello sviluppo pre-zigotico potrebbe spiegare quest’ultimo risultato. Infine, l’influenza materna è stata mantenuta fino allo stadio adulto dei discendenti. Per la prima volta in una specie marina, abbiamo dimostrato l’esistenza di plasticità trans-generazionale nella tolleranza termica. I nostri risultati sono importanti per migliorare la comprensione delle strategie evolute dalle specie in ambienti termicamente fluttuanti e sono utili nel definire le risposte degli organismi nei confronti dell’inasprimento delle variazioni termiche in conseguenza ai cambiamenti climatici.
CXLIV
158
158
MASSAMBA N'SIALA, Gloria; Simonini, Roberto; Prevedelli, Daniela
Plasticità trans-generazionale della tolleranza termica nel polichete Ophryotrocha labronica (Annelida: Dorvilleidae) / MASSAMBA N'SIALA, Gloria; Simonini, Roberto; Prevedelli, Daniela. - In: ATTI DELLA SOCIETÀ DEI NATURALISTI E MATEMATICI DI MODENA. - ISSN 0365-7027. - STAMPA. - CXLIV:(2013), pp. 158-158. ((Intervento presentato al convegno 74° Congresso Nazionale dell’Unione Zoologica Italiana tenutosi a Modena nel 30 settembre - 3 ottobre 2013.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

Licenza Creative Commons
I metadati presenti in IRIS UNIMORE sono rilasciati con licenza Creative Commons CC0 1.0 Universal, mentre i file delle pubblicazioni sono rilasciati con licenza Attribuzione 4.0 Internazionale (CC BY 4.0), salvo diversa indicazione.
In caso di violazione di copyright, contattare Supporto Iris

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11380/1063151
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact