Dal novembre 2012 al gennaio 2013, presso il Foro Boario di Modena, ha avuto luogo la mostra “Educare a pensare – Alberto Manzi” dedicata alla figura del maestro Alberto Manzi, divenuto famoso grazie alla trasmissione televisiva Rai degli anni ‘60 “Non è mai troppo tardi”. La mostra lo ha ricordato non solo per questo, ma ha preso in considerazione molti aspetti della sua personalità. Egli infatti fu anche biologo e amante della natura, tanto da dedicarsi nel 1955 a uno studio sulle formiche in Sudamerica, e fu autore di numerosi libri per ragazzi, come “Orzowei”, nonché di scrit- ti dedicati alla didattica. La mostra è nata dalla collaborazione tra il Centro Alberto Manzi di Bolo- gna, il Museo di Zoologia e Anatomia Comparata dell’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia e docenti e ricercatori dello stesso Ateneo. In particolare, il Centro Alberto Manzi ha curato la parte dedicata alla vita e alle opere di Alberto Manzi, l’Università di Modena e Reggio Emilia si è invece occupata dell’impegno del maestro nell’ambito dell’educazione e divulgazione scientifica, proponendo tra l’altro laboratori didattici ideati seguendo il pensiero di Manzi.

"Educare a pensare - Alberto Manzi", una mostra sul maestro Manzi e i suoi scritti naturalistici / Bisanti, Matteo; Pederzoli, Aurora; Altiero, Tiziana; Gambarelli, Andrea; Sabatini, Maria Agnese. - In: ATTI DELLA SOCIETÀ DEI NATURALISTI E MATEMATICI DI MODENA. - ISSN 0365-7027. - STAMPA. - 145:(2014), pp. 189-202.

"Educare a pensare - Alberto Manzi", una mostra sul maestro Manzi e i suoi scritti naturalistici

BISANTI, MATTEO;PEDERZOLI, Aurora;ALTIERO, Tiziana;GAMBARELLI, Andrea;SABATINI, Maria Agnese
2014

Abstract

Dal novembre 2012 al gennaio 2013, presso il Foro Boario di Modena, ha avuto luogo la mostra “Educare a pensare – Alberto Manzi” dedicata alla figura del maestro Alberto Manzi, divenuto famoso grazie alla trasmissione televisiva Rai degli anni ‘60 “Non è mai troppo tardi”. La mostra lo ha ricordato non solo per questo, ma ha preso in considerazione molti aspetti della sua personalità. Egli infatti fu anche biologo e amante della natura, tanto da dedicarsi nel 1955 a uno studio sulle formiche in Sudamerica, e fu autore di numerosi libri per ragazzi, come “Orzowei”, nonché di scrit- ti dedicati alla didattica. La mostra è nata dalla collaborazione tra il Centro Alberto Manzi di Bolo- gna, il Museo di Zoologia e Anatomia Comparata dell’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia e docenti e ricercatori dello stesso Ateneo. In particolare, il Centro Alberto Manzi ha curato la parte dedicata alla vita e alle opere di Alberto Manzi, l’Università di Modena e Reggio Emilia si è invece occupata dell’impegno del maestro nell’ambito dell’educazione e divulgazione scientifica, proponendo tra l’altro laboratori didattici ideati seguendo il pensiero di Manzi.
145
189
202
"Educare a pensare - Alberto Manzi", una mostra sul maestro Manzi e i suoi scritti naturalistici / Bisanti, Matteo; Pederzoli, Aurora; Altiero, Tiziana; Gambarelli, Andrea; Sabatini, Maria Agnese. - In: ATTI DELLA SOCIETÀ DEI NATURALISTI E MATEMATICI DI MODENA. - ISSN 0365-7027. - STAMPA. - 145:(2014), pp. 189-202.
Bisanti, Matteo; Pederzoli, Aurora; Altiero, Tiziana; Gambarelli, Andrea; Sabatini, Maria Agnese
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

Licenza Creative Commons
I metadati presenti in IRIS UNIMORE sono rilasciati con licenza Creative Commons CC0 1.0 Universal, mentre i file delle pubblicazioni sono rilasciati con licenza Attribuzione 4.0 Internazionale (CC BY 4.0), salvo diversa indicazione.
In caso di violazione di copyright, contattare Supporto Iris

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11380/1061043
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact