La storia d’Italia non può essere raccontata senza un’analisi puntuale dei movimenti migratori. Più che in altre nazioni europee, lo spostamento di grandi masse di persone dall’Italia verso l’estero, e dal Sud al Nord, ha investito in profondità e in continuità la vita economica, culturale e politica del paese. Anche una regione come l’Emilia Romagna, a lungo considerata «non migratoria», non fa eccezione. I saggi compresi nel volume affrontano le vicende dell’emigrazione verso il Belgio nel secondo dopoguerra connettendo la dimensione regionale a quella nazionale e comparandola con altre realtà territoriali. La prima parte del volume indaga la storia degli emiliano romagnoli nel «paese delle miniere», le forme di sociabilità e di associazionismo, le costruzioni identitarie e le memorie, per poi investire il tema dei rientri in Italia. Nella seconda parte è posto al centro il Belgio: dall’accordo con l’Italia del 1946 fino al riconoscimento della silicosi come malattia professionale, si attraversano gli anni di un paese che ha avuto, ed ha tutt’ora, negli Italiani – per nascita, per cittadinanza – la comunità di lavoratori stranieri più numerosa e persistente nel tempo. Iscrivendosi in una prospettiva universalistica e progressiva di emancipazione sociale, l’identità collettiva degli Italiani rimane oggi radicata più di altre nella geografia storica sortita dalla rivoluzione industriale, contrassegnata dalle comunità di lavoro. I grandi eventi memoriali del 1996 (50° dell’accordo commerciale italo-belga) e del 2006 (50° della «catastrofe» di Marcinelle) hanno mostrato come gli Italiani siano divenuti gli autentici e riconosciuti custodi delle radici «native» nei bacini minerari della Vallonia e del Limburgo. I saggi qui presentati collocano questa straordinaria esperienza storica nel prisma delle rappresentazioni in cui si specchia globalmente l’incessante movimento di rigenerazione delle appartenenze locali.

L'Emilia nel cuore dell'Europa. Emigrazione in Belgio: storia e memorie di tante partenze e di qualche ritorno / Bertucelli, Lorenzo. - STAMPA. - (2012), pp. 1-379.

L'Emilia nel cuore dell'Europa. Emigrazione in Belgio: storia e memorie di tante partenze e di qualche ritorno.

BERTUCELLI, Lorenzo
2012

Abstract

La storia d’Italia non può essere raccontata senza un’analisi puntuale dei movimenti migratori. Più che in altre nazioni europee, lo spostamento di grandi masse di persone dall’Italia verso l’estero, e dal Sud al Nord, ha investito in profondità e in continuità la vita economica, culturale e politica del paese. Anche una regione come l’Emilia Romagna, a lungo considerata «non migratoria», non fa eccezione. I saggi compresi nel volume affrontano le vicende dell’emigrazione verso il Belgio nel secondo dopoguerra connettendo la dimensione regionale a quella nazionale e comparandola con altre realtà territoriali. La prima parte del volume indaga la storia degli emiliano romagnoli nel «paese delle miniere», le forme di sociabilità e di associazionismo, le costruzioni identitarie e le memorie, per poi investire il tema dei rientri in Italia. Nella seconda parte è posto al centro il Belgio: dall’accordo con l’Italia del 1946 fino al riconoscimento della silicosi come malattia professionale, si attraversano gli anni di un paese che ha avuto, ed ha tutt’ora, negli Italiani – per nascita, per cittadinanza – la comunità di lavoratori stranieri più numerosa e persistente nel tempo. Iscrivendosi in una prospettiva universalistica e progressiva di emancipazione sociale, l’identità collettiva degli Italiani rimane oggi radicata più di altre nella geografia storica sortita dalla rivoluzione industriale, contrassegnata dalle comunità di lavoro. I grandi eventi memoriali del 1996 (50° dell’accordo commerciale italo-belga) e del 2006 (50° della «catastrofe» di Marcinelle) hanno mostrato come gli Italiani siano divenuti gli autentici e riconosciuti custodi delle radici «native» nei bacini minerari della Vallonia e del Limburgo. I saggi qui presentati collocano questa straordinaria esperienza storica nel prisma delle rappresentazioni in cui si specchia globalmente l’incessante movimento di rigenerazione delle appartenenze locali.
9788840016153
Unicopli
ITALIA
L'Emilia nel cuore dell'Europa. Emigrazione in Belgio: storia e memorie di tante partenze e di qualche ritorno / Bertucelli, Lorenzo. - STAMPA. - (2012), pp. 1-379.
Bertucelli, Lorenzo
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
L'Emilia nel cuore dell'Europa.pdf

non disponibili

Tipologia: Post-print dell'autore (bozza post referaggio)
Dimensione 3.99 MB
Formato Adobe PDF
3.99 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

Licenza Creative Commons
I metadati presenti in IRIS UNIMORE sono rilasciati con licenza Creative Commons CC0 1.0 Universal, mentre i file delle pubblicazioni sono rilasciati con licenza Attribuzione 4.0 Internazionale (CC BY 4.0), salvo diversa indicazione.
In caso di violazione di copyright, contattare Supporto Iris

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11380/856704
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact