COMPARAZIONE DELLA EFFICACIA ANTIBATTERICA DI TETRACLEAN, UN IRRIGANTE ENDODONTICO DI NUOVA GENERAZIONE, CON IPOCLORITO DI SODIO.A. Ardizzoni1, R. Neglia1, L. Giardino2, E. Ambu3, S. Grazi1, S. Calignano1, C. Rimoldi1, S. Peppoloni1, E. Blasi1.1Dipartimento di Scienze di Sanità Pubblica, Università di Modena e Reggio Emilia; 2Dipartimento di Periodontologia, Università di Brescia; 3Dipartimento di Neuroscienze, Testa, Collo e Riabilitazione, Unità Operativa di Odontoiatria e Chirurgia Maxillo-Facciale, Università di Modena e Reggio Emilia.L’efficacia di un irrigante endodontico consiste nella sua capacità di penetrare in aree difficili da raggiungere, come i canalicoli dentinali, e di uccidere i microrganismi ivi residenti, causando un danno minimo ai tessuti dell’ospite. Pertanto, la scelta di un irrigante endodontico dovrebbe assicurare un adeguato effetto detergente ed una completa disinfezione dei canali endodontici e dei tubuli dentinali. Lo scopo di questo lavoro è di confrontare l’efficacia antibatterica di un irrigante endodontico di nuova generazione, Tetraclean®, con quella di ipoclorito di sodio al 5,25%. Quest’ultimo, nonostante oggi venga ampiamente utilizzato nella pratica clinica endodontica, presenta molti svantaggi e a volte risulta inefficace nel prevenire fallimenti endodontici associati a colonizzazione microbica dei canali endodontici e dei tubuli dentinali. Esperimenti condotti in vitro hanno mostrato come entrambi gli irriganti testati esercitino attività battericida simile nei confronti di Enterococcus faecalis, il patogeno più frequentemente causa di infezioni a carico del sistema radicolo-canalicolare. Tuttavia, test condotti ex vivo su denti estratti, sterilizzati e re-infettati con E. faecalis e successivamente irrigati con l’uno o l’altro degli irriganti, hanno messo in luce come solo nei denti trattati con Tetraclean® la carica batterica diminuisce gradualmente, finchè a partire da alcuni giorni dopo l’irrigazione non sono più determinabili cellule batteriche vitali. Al contrario, nei denti irrigati con sodio ipoclorito, l’abbattimento della carica batterica è più rapido, ma solo transitorio e la maggior parte dei denti viene ricolonizzata a partire da 48 ore dopo l’irrigazione. Questi risultati indicano come Tetraclean® abbia tutte le potenzialità per l’impiego, come irrigante di nuova generazione, nella pratica clinica quotidiana.

COMPARAZIONE DELLA EFFICACIA ANTIBATTERICA DI TETRACLEAN, UN IRRIGANTE ENDODONTICO DI NUOVA GENERAZIONE, CON IPOCLORITO DI SODIO / Ardizzoni, Andrea; Neglia, Rachele Giovanna; L., Giardino; E., Ambu; Grazi, Silvia; S., Calignano; C., Rimoldi; Peppoloni, Samuele; Blasi, Elisabetta. - STAMPA. - 14° Congresso:(2006), pp. 3-3. ((Intervento presentato al convegno 14° Congresso Nazionale della Società Italiana di Microbiologia Medica Odontoiatrica e Clinica tenutosi a Perugia nel 10-11 Maggio 2006.

COMPARAZIONE DELLA EFFICACIA ANTIBATTERICA DI TETRACLEAN, UN IRRIGANTE ENDODONTICO DI NUOVA GENERAZIONE, CON IPOCLORITO DI SODIO.

ARDIZZONI, Andrea;NEGLIA, Rachele Giovanna;GRAZI, Silvia;PEPPOLONI, Samuele;BLASI, Elisabetta
2006

Abstract

COMPARAZIONE DELLA EFFICACIA ANTIBATTERICA DI TETRACLEAN, UN IRRIGANTE ENDODONTICO DI NUOVA GENERAZIONE, CON IPOCLORITO DI SODIO.A. Ardizzoni1, R. Neglia1, L. Giardino2, E. Ambu3, S. Grazi1, S. Calignano1, C. Rimoldi1, S. Peppoloni1, E. Blasi1.1Dipartimento di Scienze di Sanità Pubblica, Università di Modena e Reggio Emilia; 2Dipartimento di Periodontologia, Università di Brescia; 3Dipartimento di Neuroscienze, Testa, Collo e Riabilitazione, Unità Operativa di Odontoiatria e Chirurgia Maxillo-Facciale, Università di Modena e Reggio Emilia.L’efficacia di un irrigante endodontico consiste nella sua capacità di penetrare in aree difficili da raggiungere, come i canalicoli dentinali, e di uccidere i microrganismi ivi residenti, causando un danno minimo ai tessuti dell’ospite. Pertanto, la scelta di un irrigante endodontico dovrebbe assicurare un adeguato effetto detergente ed una completa disinfezione dei canali endodontici e dei tubuli dentinali. Lo scopo di questo lavoro è di confrontare l’efficacia antibatterica di un irrigante endodontico di nuova generazione, Tetraclean®, con quella di ipoclorito di sodio al 5,25%. Quest’ultimo, nonostante oggi venga ampiamente utilizzato nella pratica clinica endodontica, presenta molti svantaggi e a volte risulta inefficace nel prevenire fallimenti endodontici associati a colonizzazione microbica dei canali endodontici e dei tubuli dentinali. Esperimenti condotti in vitro hanno mostrato come entrambi gli irriganti testati esercitino attività battericida simile nei confronti di Enterococcus faecalis, il patogeno più frequentemente causa di infezioni a carico del sistema radicolo-canalicolare. Tuttavia, test condotti ex vivo su denti estratti, sterilizzati e re-infettati con E. faecalis e successivamente irrigati con l’uno o l’altro degli irriganti, hanno messo in luce come solo nei denti trattati con Tetraclean® la carica batterica diminuisce gradualmente, finchè a partire da alcuni giorni dopo l’irrigazione non sono più determinabili cellule batteriche vitali. Al contrario, nei denti irrigati con sodio ipoclorito, l’abbattimento della carica batterica è più rapido, ma solo transitorio e la maggior parte dei denti viene ricolonizzata a partire da 48 ore dopo l’irrigazione. Questi risultati indicano come Tetraclean® abbia tutte le potenzialità per l’impiego, come irrigante di nuova generazione, nella pratica clinica quotidiana.
14° Congresso Nazionale della Società Italiana di Microbiologia Medica Odontoiatrica e Clinica
Perugia
10-11 Maggio 2006
Ardizzoni, Andrea; Neglia, Rachele Giovanna; L., Giardino; E., Ambu; Grazi, Silvia; S., Calignano; C., Rimoldi; Peppoloni, Samuele; Blasi, Elisabetta
COMPARAZIONE DELLA EFFICACIA ANTIBATTERICA DI TETRACLEAN, UN IRRIGANTE ENDODONTICO DI NUOVA GENERAZIONE, CON IPOCLORITO DI SODIO / Ardizzoni, Andrea; Neglia, Rachele Giovanna; L., Giardino; E., Ambu; Grazi, Silvia; S., Calignano; C., Rimoldi; Peppoloni, Samuele; Blasi, Elisabetta. - STAMPA. - 14° Congresso:(2006), pp. 3-3. ((Intervento presentato al convegno 14° Congresso Nazionale della Società Italiana di Microbiologia Medica Odontoiatrica e Clinica tenutosi a Perugia nel 10-11 Maggio 2006.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

Licenza Creative Commons
I metadati presenti in IRIS UNIMORE sono rilasciati con licenza Creative Commons CC0 1.0 Universal, mentre i file delle pubblicazioni sono rilasciati con licenza Attribuzione 4.0 Internazionale (CC BY 4.0), salvo diversa indicazione.
In caso di violazione di copyright, contattare Supporto Iris

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11380/646236
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact