Ovuli vaginali a rilascio prolungato come inquinanti in pap-test