Partendo dalla considerazione che le grandi ideologie del Novecento hanno convissuto con pesanti e persistenti forme di nazionalismo, i lavori degli storici italiani, sloveni e croati, raccolti in questo volume non intendono concedere nessuno spazio a quelle visioni finalistiche della storia su cui, dopo la violenta dissoluzione della Jugoslavia, sono fiorite letture improntate a interpretare ogni fase della vicenda di quel paese come tappe verso un'inevitabile catastrofe finale e la guerra civile come una sua evoluzione "naturale". Evitando inoltre gli stereotipi legati all'immagine di una regione come "ventre molle dell'Europa", essi intendono restituite complessità a una storia le cui ricostruzioni e interpretazioni appaiono ancora poco fondate sulla nuova documentazione disponibile e. soprattutto, poco aperte al confronto tra gli studiosi dei diversi paesi impegnati su questo terreno. I Balcani come terra di nessuno, storica linea di frattura, luogo crudele e violento, sede di odi ancestrali tra gruppi "etnici", sono il prodotto di una costruzione culturale europea di lungo periodo, sia nella cultura "alta" sia in quella popolare: una visione negativa che è stata potentemente rafforzata dalle guerre degli anni Novanta e che, unita al riemergere nel nostro paese di un razzismo latente nei confronti dello slavo "barbaro" e "incivile", ha prodotto un senso comune insieme consolatorio e di presa di distanza. In realtà, nella storia della Jugoslavia la costruzione politica del discorso nazionalista rappresenta un'opzione tra le altre, e cercare di comprenderla storicamente, senza alcun determinismo è il compito che si pone il volume.

Una storia balcanica. Fascismo, comunismo e nazionalismo nella Jugoslavia del Novecento / Bertucelli, Lorenzo; Orlic, Mila. - STAMPA. - (2008), pp. 1-238.

Una storia balcanica. Fascismo, comunismo e nazionalismo nella Jugoslavia del Novecento

BERTUCELLI, Lorenzo;ORLIC, Mila
2008

Abstract

Partendo dalla considerazione che le grandi ideologie del Novecento hanno convissuto con pesanti e persistenti forme di nazionalismo, i lavori degli storici italiani, sloveni e croati, raccolti in questo volume non intendono concedere nessuno spazio a quelle visioni finalistiche della storia su cui, dopo la violenta dissoluzione della Jugoslavia, sono fiorite letture improntate a interpretare ogni fase della vicenda di quel paese come tappe verso un'inevitabile catastrofe finale e la guerra civile come una sua evoluzione "naturale". Evitando inoltre gli stereotipi legati all'immagine di una regione come "ventre molle dell'Europa", essi intendono restituite complessità a una storia le cui ricostruzioni e interpretazioni appaiono ancora poco fondate sulla nuova documentazione disponibile e. soprattutto, poco aperte al confronto tra gli studiosi dei diversi paesi impegnati su questo terreno. I Balcani come terra di nessuno, storica linea di frattura, luogo crudele e violento, sede di odi ancestrali tra gruppi "etnici", sono il prodotto di una costruzione culturale europea di lungo periodo, sia nella cultura "alta" sia in quella popolare: una visione negativa che è stata potentemente rafforzata dalle guerre degli anni Novanta e che, unita al riemergere nel nostro paese di un razzismo latente nei confronti dello slavo "barbaro" e "incivile", ha prodotto un senso comune insieme consolatorio e di presa di distanza. In realtà, nella storia della Jugoslavia la costruzione politica del discorso nazionalista rappresenta un'opzione tra le altre, e cercare di comprenderla storicamente, senza alcun determinismo è il compito che si pone il volume.
9788895366135
Ombre corte
ITALIA
Una storia balcanica. Fascismo, comunismo e nazionalismo nella Jugoslavia del Novecento / Bertucelli, Lorenzo; Orlic, Mila. - STAMPA. - (2008), pp. 1-238.
Bertucelli, Lorenzo; Orlic, Mila
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

Licenza Creative Commons
I metadati presenti in IRIS UNIMORE sono rilasciati con licenza Creative Commons CC0 1.0 Universal, mentre i file delle pubblicazioni sono rilasciati con licenza Attribuzione 4.0 Internazionale (CC BY 4.0), salvo diversa indicazione.
In caso di violazione di copyright, contattare Supporto Iris

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11380/591013
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact