E’ convinzione diffusa che l’evoluzione normativa e ambientale dell’attività bancaria comporti una crescita del fabbisogno di capitale proprio. Da ciò consegue che le possibilità della singola banca di confrontarsi con il mercato e la concorrenza dipenderanno sempre più dalla dotazione di capitale di rischio e dalla prontezza con cui essa riuscirà ad adeguare il mix delle fonti di finanziamento, cioè la sua struttura finanziaria. Il capitale tuttavia è una risorsa molto costosa: si pone pertanto il problema di ottimizzarne la quantità rispetto alla raccolta. Questo volume ha per oggetto la gestione del capitale proprio nella banca, vale a dire la ricerca della struttura finanziaria ottimale. Lo schema analitico si fonda sugli insegnamenti della dottrina bancaria e della moderna teoria finanziaria sviluppatasi a partire dalla teoria di portafoglio. I vantaggi conoscitivi di questo accostamento nascono dai contributi originali propri di ciascuna scuola relativamente al tema indagato: la teoria finanziaria dà forma alla relazione fra rischio e costo del capitale; la dottrina aziendalistica coglie appieno le peculiarità della produzione bancaria rispetto a quella di altre imprese.

La gestione del capitale proprio nelle banche / Ferretti, Riccardo. - STAMPA. - (1995), pp. 1-260.

La gestione del capitale proprio nelle banche

FERRETTI, Riccardo
1995

Abstract

E’ convinzione diffusa che l’evoluzione normativa e ambientale dell’attività bancaria comporti una crescita del fabbisogno di capitale proprio. Da ciò consegue che le possibilità della singola banca di confrontarsi con il mercato e la concorrenza dipenderanno sempre più dalla dotazione di capitale di rischio e dalla prontezza con cui essa riuscirà ad adeguare il mix delle fonti di finanziamento, cioè la sua struttura finanziaria. Il capitale tuttavia è una risorsa molto costosa: si pone pertanto il problema di ottimizzarne la quantità rispetto alla raccolta. Questo volume ha per oggetto la gestione del capitale proprio nella banca, vale a dire la ricerca della struttura finanziaria ottimale. Lo schema analitico si fonda sugli insegnamenti della dottrina bancaria e della moderna teoria finanziaria sviluppatasi a partire dalla teoria di portafoglio. I vantaggi conoscitivi di questo accostamento nascono dai contributi originali propri di ciascuna scuola relativamente al tema indagato: la teoria finanziaria dà forma alla relazione fra rischio e costo del capitale; la dottrina aziendalistica coglie appieno le peculiarità della produzione bancaria rispetto a quella di altre imprese.
8815050957
IL MULINO
ITALIA
La gestione del capitale proprio nelle banche / Ferretti, Riccardo. - STAMPA. - (1995), pp. 1-260.
Ferretti, Riccardo
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

Licenza Creative Commons
I metadati presenti in IRIS UNIMORE sono rilasciati con licenza Creative Commons CC0 1.0 Universal, mentre i file delle pubblicazioni sono rilasciati con licenza Attribuzione 4.0 Internazionale (CC BY 4.0), salvo diversa indicazione.
In caso di violazione di copyright, contattare Supporto Iris

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11380/462945
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact