Antonio Rosmini (Rovereto 1797 - Stresa 1855) ha lasciato una profonda impronta nelle discipline filosofiche, nella storia della pedagogia e dell'educazione e nelle vicende politiche ed ecclesiastiche del Risorgimento, ma anche nella storia della spiritualità e della cultura religiosa del primo Ottocento europeo. Inserendosi in modo originale nel più ampio e contrastato quadro dell'agostinismo contemporaneo, l'indirizzo spirituale di Rosmini si intreccia strettamente col suo pensiero e ne sottolinea tanto le radici settecentesche quanto la profonda sintonia con le correnti culturali postilluministiche dei primi anni del secolo decimonono. Il tema del 'cuore' offre una chiave di lettura privilegiata per scandagliare i differenti aspetti di tale spiritualità: dalle suggestioni di riforma ecclesiale ai complessi rapporti con la prospettiva devota gesuitica, dalle linee del disegno fondativo di un nuovo Istituto religioso alle modalità della direzione spirituale. Ne emerge, complessivamente, un punto di riferimento ineludibile - ancorché colpito da precoce sfortuna - per la storia della cultura e della vita spirituale dell'Italia contemporanea: un decisivo fondamento, peraltro, per il pensiero pedagogico e per la prassi educativa del Roveretano.

La scienza del cuore. Spiritualità e cultura religiosa in Antonio Rosmini / DE GIORGI, Fulvio. - STAMPA. - (1995), pp. 5-628.

La scienza del cuore. Spiritualità e cultura religiosa in Antonio Rosmini

DE GIORGI, Fulvio
1995

Abstract

Antonio Rosmini (Rovereto 1797 - Stresa 1855) ha lasciato una profonda impronta nelle discipline filosofiche, nella storia della pedagogia e dell'educazione e nelle vicende politiche ed ecclesiastiche del Risorgimento, ma anche nella storia della spiritualità e della cultura religiosa del primo Ottocento europeo. Inserendosi in modo originale nel più ampio e contrastato quadro dell'agostinismo contemporaneo, l'indirizzo spirituale di Rosmini si intreccia strettamente col suo pensiero e ne sottolinea tanto le radici settecentesche quanto la profonda sintonia con le correnti culturali postilluministiche dei primi anni del secolo decimonono. Il tema del 'cuore' offre una chiave di lettura privilegiata per scandagliare i differenti aspetti di tale spiritualità: dalle suggestioni di riforma ecclesiale ai complessi rapporti con la prospettiva devota gesuitica, dalle linee del disegno fondativo di un nuovo Istituto religioso alle modalità della direzione spirituale. Ne emerge, complessivamente, un punto di riferimento ineludibile - ancorché colpito da precoce sfortuna - per la storia della cultura e della vita spirituale dell'Italia contemporanea: un decisivo fondamento, peraltro, per il pensiero pedagogico e per la prassi educativa del Roveretano.
9788815052247
Il Mulino
ITALIA
La scienza del cuore. Spiritualità e cultura religiosa in Antonio Rosmini / DE GIORGI, Fulvio. - STAMPA. - (1995), pp. 5-628.
DE GIORGI, Fulvio
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

Licenza Creative Commons
I metadati presenti in IRIS UNIMORE sono rilasciati con licenza Creative Commons CC0 1.0 Universal, mentre i file delle pubblicazioni sono rilasciati con licenza Attribuzione 4.0 Internazionale (CC BY 4.0), salvo diversa indicazione.
In caso di violazione di copyright, contattare Supporto Iris

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11380/421004
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact