RIASSUNTO Sono descritti un metodo, ed un dispositivo per l’attuazione di detto metodo, per realizzare prove di fatica, su file endodontici (2) rotanti o 5 reciprocanti in leghe Ni-Ti a memoria di forma. Il metodo è del tipo che prevede l’inserimento di detto file (2) in canali artificiali (3), ed è caratterizzato dal fatto di effettuare: - prove di fatica statica, ponendo in rotazione 10 detto file (2) e obbligandolo a deformarsi ciclicamente ad ogni rotazione del file (2) stesso; - prove di fatica dinamica, mediante un inserimento del file (2) in profondità in un canale (3), detta placchetta (4) venendo allontanata e 15 riavvicinata di una corsa predefinita. Il dispositivo è del tipo che comprende uno o più canali artificiali (3), ed è caratterizzato dal fatto di comprendere: - primi mezzi (5) atti a posizionare il file (2) 20 rispetto a detti canali artificiali (3); - secondi mezzi (6) atti a fare in modo tale che il file (2) entri ed esca da detti canali (3), per effettuare una prova di fatica dinamica; - terzi mezzi (7) per imprimere al file (2) un moto 25 rotatorio, per effettuare una prova di fatica statica. 1

Metodo e dispositivo per la prova di file endodontici / Barbieri, Marco; Bolelli, Giovanni; Generali, Luigi; Lusvarghi, Luca; Puddu, Pietro. - (2020 Apr 22).

Metodo e dispositivo per la prova di file endodontici

Barbieri Marco;Bolelli Giovanni;Generali Luigi;Lusvarghi Luca;
2020

Abstract

RIASSUNTO Sono descritti un metodo, ed un dispositivo per l’attuazione di detto metodo, per realizzare prove di fatica, su file endodontici (2) rotanti o 5 reciprocanti in leghe Ni-Ti a memoria di forma. Il metodo è del tipo che prevede l’inserimento di detto file (2) in canali artificiali (3), ed è caratterizzato dal fatto di effettuare: - prove di fatica statica, ponendo in rotazione 10 detto file (2) e obbligandolo a deformarsi ciclicamente ad ogni rotazione del file (2) stesso; - prove di fatica dinamica, mediante un inserimento del file (2) in profondità in un canale (3), detta placchetta (4) venendo allontanata e 15 riavvicinata di una corsa predefinita. Il dispositivo è del tipo che comprende uno o più canali artificiali (3), ed è caratterizzato dal fatto di comprendere: - primi mezzi (5) atti a posizionare il file (2) 20 rispetto a detti canali artificiali (3); - secondi mezzi (6) atti a fare in modo tale che il file (2) entri ed esca da detti canali (3), per effettuare una prova di fatica dinamica; - terzi mezzi (7) per imprimere al file (2) un moto 25 rotatorio, per effettuare una prova di fatica statica. 1
23-mag-2022
Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia
102020000008560
Barbieri, Marco; Bolelli, Giovanni; Generali, Luigi; Lusvarghi, Luca; Puddu, Pietro
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
102020000008560.pdf

accesso aperto

Descrizione: BREVETTO
Tipologia: Altro materiale allegato
Dimensione 1.06 MB
Formato Adobe PDF
1.06 MB Adobe PDF Visualizza/Apri
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

Licenza Creative Commons
I metadati presenti in IRIS UNIMORE sono rilasciati con licenza Creative Commons CC0 1.0 Universal, mentre i file delle pubblicazioni sono rilasciati con licenza Attribuzione 4.0 Internazionale (CC BY 4.0), salvo diversa indicazione.
In caso di violazione di copyright, contattare Supporto Iris

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11380/1285364
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact