Nonostante le sue contraddizioni e l’eterogeneità delle sue pratiche la Public History è riuscita a mantenere un’identità di disciplina accademica e, dopo uno sviluppo fortunato negli Stati Uniti, ha iniziato un suo percorso di internazionalizzazione, soprattutto nei paesi linguisticamente affi ni, trovando solo da poco uno spazio nell’Europa continentale. Nel suo sviluppo internazionale si confrontano defi nizioni e applicazioni variegate, con diversi percorsi nazionali alla Public History. La Public History non è una disciplina “altra” rispetto alla storia, quanto piuttosto un approccio fondato sulla priorità di portare in pubblico la storia, di mediare con il pubblico la conoscenza storica accettando una negoziazione costante con le memorie e gli sguardi altri sul passato. Il public historian è prima di tutto uno storico che condivide con la comunità scientifi ca i fondamenti metodologici e le acquisizioni della storiografi a più avvertita. Il suo scopo è quello di riconoscere la domanda che proviene dalla società, modulare di conseguenza la propria attività e su queste basi aprire un cantiere comune, in grado di attrezzare un percorso condiviso che conduca il pubblico dal passato alla storia, dal fatto all’interpretazione, un processo collaborativo e coinvolgente che condivida interrogativi e “autorità”, che si chieda cosa signifi chi pensare storicamente, che espliciti quanto la conoscenza del passato sia sempre una costruzione e non un ritrovamento.

Public History. Discussioni e pratiche / BERTELLA FARNETTI, Paolo; Bertucelli, Lorenzo; Botti, Alfonso. - (2017).

Public History. Discussioni e pratiche

BERTELLA FARNETTI, Paolo;BERTUCELLI, Lorenzo;BOTTI, Alfonso
2017

Abstract

Nonostante le sue contraddizioni e l’eterogeneità delle sue pratiche la Public History è riuscita a mantenere un’identità di disciplina accademica e, dopo uno sviluppo fortunato negli Stati Uniti, ha iniziato un suo percorso di internazionalizzazione, soprattutto nei paesi linguisticamente affi ni, trovando solo da poco uno spazio nell’Europa continentale. Nel suo sviluppo internazionale si confrontano defi nizioni e applicazioni variegate, con diversi percorsi nazionali alla Public History. La Public History non è una disciplina “altra” rispetto alla storia, quanto piuttosto un approccio fondato sulla priorità di portare in pubblico la storia, di mediare con il pubblico la conoscenza storica accettando una negoziazione costante con le memorie e gli sguardi altri sul passato. Il public historian è prima di tutto uno storico che condivide con la comunità scientifi ca i fondamenti metodologici e le acquisizioni della storiografi a più avvertita. Il suo scopo è quello di riconoscere la domanda che proviene dalla società, modulare di conseguenza la propria attività e su queste basi aprire un cantiere comune, in grado di attrezzare un percorso condiviso che conduca il pubblico dal passato alla storia, dal fatto all’interpretazione, un processo collaborativo e coinvolgente che condivida interrogativi e “autorità”, che si chieda cosa signifi chi pensare storicamente, che espliciti quanto la conoscenza del passato sia sempre una costruzione e non un ritrovamento.
9788857540696
Mimesis
ITALIA
Public History. Discussioni e pratiche / BERTELLA FARNETTI, Paolo; Bertucelli, Lorenzo; Botti, Alfonso. - (2017).
BERTELLA FARNETTI, Paolo; Bertucelli, Lorenzo; Botti, Alfonso
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

Licenza Creative Commons
I metadati presenti in IRIS UNIMORE sono rilasciati con licenza Creative Commons CC0 1.0 Universal, mentre i file delle pubblicazioni sono rilasciati con licenza Attribuzione 4.0 Internazionale (CC BY 4.0), salvo diversa indicazione.
In caso di violazione di copyright, contattare Supporto Iris

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11380/1143543
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact